FairMail, cartoline con prospettiva

Posted on 26 ottobre 2010

1



Click. Questa è la storia di FairMail, un’associazione che ha fatto della fotografia uno strumento di salvezza. Un progetto nobile nato dalla volontà di due giovani olandesi, Janneke Smeulders e Peter den Hond, fondatori dell’associazione di volontari OtraCosa, con sede a Huanchaco, un villaggio vicino alla città di Trujillo, nel nord del Perù. OtraCosa promuove diversi ed entusiasmanti progetti di volontariato nei paesi, nei villaggi e nei quartieri, dove la povertà sta distruggendo il presente ed il futuro dei giovani peruviani.

FairMail è un progetto che sta dando l’opportunità ai ragazzi di Huanchaco (e non solo: Jannake e Peter stanno cominciando a muoversi anche in India, lungo le rive del fiume Gange, ndr.) d’imparare a fotografare come dei veri professionisti ed intraprendere un percorso creativo nuovo, che li aiuti a sollevarsi dalle gravi condizioni in cui sono costretti a vivere. Grazie alla passione ed agli strumenti messi a disposizione dai volontari di FairMail, questi ragazzi hanno l’opportunità di scattare bellissime fotografie. Jannake e Peter le riproducono poi con un layout formato cartolina. Sul dorso di ogni cartolina si trova il nome ed il contatto del giovane autore.

I ragazzi guadagnano il 50% netto dalla vendita delle cartoline FairMail presenti nel circuito commerciale europeo. Con questi soldi stanno aiutando le loro famiglie, finanziando la propria educazione e vivendo meglio, più spensierati.

Semplice ed efficace. Oltre ad insegnare a fotografare, FairMail offre ai ragazzi assicurazione medica ed una buonissima consulenza per i loro futuri progetti lavorativi.

Riempie il cuore di allegria ed ammirazione vedere le bellissime foto che fanno questi ragazzi. Visitate il sito che ho riportato al fondo dell’articolo e ve ne renderete conto.

Una storia su tutte è quella di Yuli Silva Acuna, giovane fotografa peruviana, 16 anni. Negli ultimi quattro mesi ha venduto più di 35mila foto! I suoi soggetti rappresentano frutta e fiori a forma di stella, cartoline che sono poesia. Andate sul sito e date un occhio a queste foto.

C’è poi Juan Carlos, altra giovane promessa FairMail. Sogna di aprire un albergo con ristorante e risollevare la propria famiglia dalla situazione di estrema povertà in cui vive.

Un bambino peruviano che fotografa condivide l’allegria e la gioia di vivere in questo mondo. Il suo lavoro è l’apporto che dà a cambiare le cose in meglio, là dove devono essere per forza cambiate.

Quella di questi ragazzi è una vita dura. Quando si vive per le strade di una città come Trujillo, si rischia di non arrivare a casa la sera. Le strade sono piene di persone che ammazzano con una facilità che spaventa.

Le cartoline FairMail sono voci, parole, pianti, risa, grida che vogliono farsi sentire da tutte le genti del mondo e raggiungere anche il più pigro di noi. La fotografia comunica in maniera diretta: si può non aver voglia di leggere un libro, però una foto, una foto basta guardarla… e ci trasmette il suo messaggio, parla e racconta la sua storia. È uno dei più efficaci mezzi di trasporto di emozioni, sentimenti, parole, speranze, proposte.

Attraverso la fotografia FairMail aiuta questi ragazzi a dare inquadrature alle proprie emozioni e condividerle con il resto del mondo. Attraverso la lente della loro macchina fotografica passa la luce del mondo in cui sono nati, in cui hanno vissuto… lo stesso mondo che state condividendo assieme a loro… vi sentite lontani, convinti di vivere in un altro mondo… ma non è così. Siete e dovete essere responsabili, coscienti!

Questo articolo non vuole essere una nuova ammenda generalista alla ricerca di buoni samaritani i cui buoni intenti scadono al termine della giornata.

Questa è una riflessione sulla realtà d’oggi, sulla società contemporanea, ed è scritto per essere letto e condiviso da persone buone, persone come voi, magari consapevoli che con una piccolissima azione quotidiana o settimanale o mensile potete fare molto di più di quello che pensate.

Fatelo! Lasciate da parte la compassione, quella che dura il tempo di uno spot pubblicitario o poco più. Se siete delle persone buone e volete fare il vostro gesto, andate sul sito FairMail e comprate una cartolina a questi ragazzi. Costano poco e loro ci guadagnano molto.

Il sito web: Fair Mail ; Fair Mail su facebook

Se poi siete avventurieri e volontari, ricordatevi che FairMail fa parte dell’associazione di volontariato OtraCosa, che vi dà la possibilità di passare un periodo più o meno lungo della vostra vita a fare del bene assieme a Janneke e Peter.

FairMail è certificata dall’organizzazione mondiale del commercio equo solidale, la World Fair Trade Organization e dalla Dutch Association of Worldshops. FairMail ha vinto il Dutch Card Award per il miglior progetto innovativo ed il Business in Development Challenge 2006Tutte le cartoline FairMail sono stampate su carta certificata FSC


Qua sta l’importante dell’arte. Come l’asceta e l’innamorato, l’artista raggiunge il più alto dei riferimenti possibili, raggiunge dio, gli dei, raggiunge sé stesso. E lo può condividere. Già, perché proprio nella condivisione risiede il potere dell’arte. Se l’asceta si ritrova solo, l’innamorato si trova con un’altra persona, l’artista si ritrova con tutti, in compagnia di tutti. Ed è proprio con tutti ed a tutti che l’artista, il fotografo, va ed esprime la propria felicità.

Matteo Vitiello

FairMail - Cards with perspective

Posted in: "L'EQUATORE"