Nuovo stato della materia scoperto dal CERN di Ginevra.

Posted on 10 novembre 2010

1



Collisioni tra ioni di piombo. Il risultato è la creazione di una temperatura più elevata addirittura di quella che gli scienziati attribuiscono al nucleo del Sole. Nasce così un nuovo stato della materia, denominato plasma di quark e gluoni. È accaduto a Ginevra, nella sede del CERN, l’Organizzazione Europea per la Ricerca Nucleare (http://public.web.cern.ch/public/), dove lavora a pieni ritmi l’acceleratore di particelle più grande del mondo, l’LHC (Large Hadron Collider ). Uno degli obiettivi principali di tali esperimenti è la creazione di piccole quantità di questa particolare materia, il plasma, per studiarne caratteristiche e comportamento evolutivo.

“L’obiettivo degli esperimenti appena cominciati nell’acceleratore di Ginevra, basati su collisioni fra ioni di piombo anziché su collisioni fra protoni – spiega Roberto Petronzio, Presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (http://www.infn.it/) – è studiare la materia primordiale, creatasi dopo il Big Bang. Alle temperature di migliaia di miliardi di gradi, ricreate ora nell’anello di 27 Km dell’acceleratore, i pacchetti di particelle di quark e gluoni, che in condizioni normali sono saldamente intrappolati nel nucleo, si sciolgono liberandosi in una sorta di zuppa, il plasma. Tali esperimenti descrivono alcuni fenomeni di stabilità limite della materia, oltre i quali si raggiunge la creazione di un nuovo stato della stessa”.

“Alle temperature estreme ottenute dal LHC – ha detto Federico Antinori, coordinatore delle misure relative alle collisioni di ioni pesanti dell’esperimento Alice (http://aliceinfo.cern.ch/) – diventa possibile osservare la materia primitiva, com’era prima che assumesse le caratteristiche che ha attualmente”.
Il comunicato del CERN sull’esperimento di collisione, ecco il link diretto: http://press.web.cern.ch/press/PressReleases/Releases2010/PR21.10E.html


Matteo Vitiello

Posted in: SCIENZA, SHOCK! News